EcocentricaMente

idee per una vita sostenibile


2 commenti

Prove di giardinaggio

Una delle poche cose che ha reso il rientro dalle vacanze meno tragico, è stato ritrovare le mie amate piantine ancora verdi e rigogliose.

irrigazione a goccia solare

Prima di partire ho fatto un po’ di ricerche sui metodi da utilizzare per assicurare acqua sufficiente per tre settimane; oltre a utilizzare il vecchio metodo delle bottigliette d’acqua leggermente forate, che vanno benissimo per le piantine piccole, ho voluto testare il metodo dell’irrigazione a goccia solare. Il risultato è stato molto soddisfacente, complice anche questo agosto per niente arido, anzi anche un po’ piovoso.

Ma in cosa consiste? Innanzitutto realizzarla è molto semplice è un ottimo modo per dare nuova vita alle bottiglie di plastica, infatti ho utilizzato bottiglie di varie dimensioni, in particolare delle bottigliette da mezzo litro, a cui ho tagliato il fondo, e delle bottiglie da un litro e mezzo, da cui ho eliminato la parte superiore.

La bottiglietta piccola è stata inserita nella terra e riempita d’acqua, mentre quella grande è stata messa capovolta a coprire quella piccola. In questo modo l’acqua presente, evaporando si poggia sulle pareti della bottiglia grande, scivolando poi nella terra.

Non è semplice? Provate e non ve ne pentirete!

Annunci


Lascia un commento

Differenziati. Differenzia bene. -vetro-

Il vetro è probabilmente l’elemento più facile da riciclare.

La leggenda narra che furono i Fenici, circa 3000 anni fa, a scoprire il vetro, quasi per sbaglio; e pare che quello che utilizziamo ora non si differenzi poi molto da quello utilizzato dai Fenici.

Come per gli altri materiali occorre seguire dei semplici accorgimenti, affinché la nostra raccolta sia fatta in modo ottimale.

vetro

Bottiglie e vasetti vanno gettati dopo aver separato i tappi di metallo o plastica e aver eliminato possibili tracce organiche, in modo che i residui non permangano e compromettano il processo di recupero del vetro.

E’ possibile gettare i bicchieri di vetro e il cristallo.

Sono invece da non includere nella raccolta:

  • lampadine e neon
  • oggetti di ceramica e porcellana
  • pirofile in vetroceramica (pyrex)
  • specchi
  • finestre
  • schermi di computer e televisori
  • gli oggetti di grandi dimensioni, da conferire negli ecocentri.

Il vetro raccolto viene portato nei centri di trattamento del rottame, dove viene separato da ogni possibile corpo estraneo, diviso per colore e ridotto in piccole pezzature.

Il rottame di vetro viene poi consegnato alle vetrerie che lo mescolano alle materie prime normalmente utilizzate e danno nuova vita al vecchio vetro, che può essere riciclato molte volte.

Usando la fantasia e spulciando i vari blog si possono trovare anche simpatiche idee per poter riutilizzare quello che normalmente avremmo buttato.

Un modo molto originale di recuperare bottiglie di varie dimensioni è quello ideato da una cara amica ecodesigner, qui potete trovare le sue creazioni.

Buona raccolta!